Abbiamo già visto cosa significa Remarketing e che questa logica viene utilizzata sia da Google AdWords che da Facebook Ads (in realtà esistono delle piattaforme specifiche come Criteo).

Ma invece, cosa significa Remarketing Dinamico?!

Bè, presto detto 🙂

Te lo spiego con un esempio. Ti sarà sicuramente capitato di visitare un sito e-commerce di scarpe, andare nel dettaglio di una particolare scarpa e magari aggiungerla al carrello per poi invece ripensarci.
Poi inizi a navigare altri siti che, con molta probabilità, non hanno alcuna corrispondenza con l’e-commerce di scarpe (stai per esempio guardando un sito di notizie).

Bene, osserva attentamente.

Ora in certi punti della pagina iniziano ad apparire dei banner (ovviamente se non hai AdBlock installato!). Se poni attenzione vedrai ESATTAMENTE la stessa scarpa che hai inserito nel carrello, magari con una scritta -15% o qualcosa del genere. Ebbene questo è il remarketing dinamico: con poche configurazioni è possibile far apparire all’utente i prodotti che ha visitato. Non importa se l’e-commerce ha 100 o 20.000 articoli. Il remarketing dinamico viene configurato allo stesso modo.

google remarketing dinamico

Come?

Attraverso dei feed di dati (tipicamente in XML). Mi spiego meglio.

Il feed di dati dà allo strumento di remarketing (Google AdWords, Facebook Ads, ecc…) un file contenente la lista di tutti i prodotti che sono presenti nel sito, che vengono identificati con un codice univoco (ID del prodotto).
Il sistema va a pescarsi l’immagine che è presente nel sito (o nel feed) e il gioco è fatto.

Ok, e Google Tag Manager?

Bè, ovviamente per essere implementato il remarketing ha bisogno di avere uno snippet installato nel sito. Lo puoi fare con Google Tag Manager 🙂

Benvenuto nel mondo del remarketing dinamico!

Link Utili

Condividi anche tu Google Tag Manager!
  • Reply

    Gennaro Napoletano

    11 07 2019

    Ciao Matteo,
    Per la sincronizzazione automatica del catalogo prodotti tra facebook ed e-commerce, bisogna inserire correttamente i tutti i parametri nell’azione standard ViewContent (content_ids: , content_type:,…), oltre al json-ld per ogni prodotto.

    Analizzando, mediante il Facebook Pixel Helper, i pixel di vari e-commerce ed il json-ld dei prodotti, ho notato che nel json-ld dei prodotti non è valorizzato il productID (che deve corrispondere con il content_ids presente nel pixel), ma l’attributo sku.

    Volevo chiedere, se al fine della sincronizzazione automatica del catalogo prodotti, se il valore productID e SKU nel json-ld dei prodotti siano equivalenti, oppure è fondamentale che nel json-ld sia valorizzato correttamente l’attributo productID.

    • Matteo Zambon

      16 07 2019

      Dunque Facebook per gestire la sincronia usa un feed catalogo e il valore che gli passi al Pixel (quindi al ViewContent). Del JSON-LD se ne frega, quindi è irrilevante al fine di remarketing. Ti consiglio comunque di cercare di far combaciare ovunque i dati 🙂

      Fammi sapere se hai altri dubbi.

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.