Di strumenti per il marketing ce ne sono tantissimi, ma in questo articolo ti voglio parlare di uno in particolare: HubSpot.

HubSpot è una suite che comprende all’interno un CRM, un software di inbound marketing e uno di vendita. Tante belle cose, insomma 😉

Vediamo insieme le caratteristiche di questo strumento e le sue innumerevoli features.

HubSpot CMR

Il CRM è gratuito e funziona da lead magnet per la suite in generale. Serve per farti abboccare all’amo, in parole povere 😛

Ma è fatto davvero bene, e ha una serie di caratteristiche davvero succulente:

  • Ti permette di gestire fino ad un milione di contatti (senza limite di tempo o membri del team).
  • All’interno di ogni nome hai una timeline con tutte le interazioni, e la storia del contatto (email, note, riunioni, ecc).
  • Le vendite vengono registrate e in generale se lo integri con HubSpot Sales Hub, qualsiasi azione dell’utente viene aggiunta automaticamente al contatto.

HubSpot Marketing Hub

Questo è il vero protagonista della suite HubSpot, un concentrato di features che racchiude tutto quello che ti serve per far funzionare la tua strategia di marketing:

  • Piattaforma di blogging.
  • Marketing Automation.
  • Landing page veloci e ottimizzate.
  • Puoi creare siti web in modo semplice, grazie alla tecnologia drag and drop.
  • Analisi dei dati provenienti dal tuo funnel e in generale dai tuoi canali di strategia.
  • Social Media monitoring.
  • Ricerca di parole chiave per l’ottimizzazione dei contenuti.
  • Integrazione con Salesforce.

HubSpot Sales Hub

Ultimo ma non meno importante, è lo strumento di gestione per le vendite :

  • Puoi creare sequenze di email che ti aiutino a preparare l’utente alla conversione.
  • Puoi impostare il giorno e l’ora di qualsiasi email o utilizzare il machine learning per contattare gli utenti quando sono più vicini alla vendita.
  • Hai a disposizione un sistema di Predictive Lead Scoring che ti permette di vedere i prospect più succulenti e lasciar perdere i contatti che non ti porteranno nessun risultato.
  • Aiutare gli utenti grazie ad una live chat, che ti permette di personalizzare i messaggi in base al comportamento.

Il tutto accompagnato da reportistica ad hoc e la possibilità di creare dashboard personalizzate.

Niente male, eh? Certo, non è proprio economico, ma un tool del genere non richiede altro 😉

Cosa ne pensi? Fammi sapere nei commenti!

A presto e… Buon Tag!

Condividi anche tu Google Tag Manager!

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *