OptinMonster è un tool che consente di gestire all’interno dei siti dei popup opt-in.

What? Di che stiamo parlando?

Bando ai paroloni: banalmente OptinMonster ti consente di far comparire delle finestre popup (ci sono varie forme e template fra cui scegliere) che invitano gli utenti a compiere delle azioni, tipicamente l’iscrizione alla newsletter.

optinmonster logo

È stato provato che inserire questo tipo di feature riesce ad aumentare il tasso di conversione (in termini di transazioni e/o contatti raccolti).

OptinMonster stesso dichiara che lo strumento serve “per recuperare i visitatori del sito e trasformarli in clienti o in contatti utili”. Questo lo fa grazie a una vasta gamma di popup proposti, che è possibile far comparire all’utente in presenza di una o più condizioni, ad esempio:

  • dopo un tot di secondi
  • quando viene rilevato l’exit intent (ovvero quando l’utente sta per abbandonare la pagina)
  • percentuale di scrolling
  • click su un link
  • visualizzazione di alcune pagine o un certo numero di pagine
  • in determinati orari e date
  • in base al dispositivo utilizzato

eccetera…

optinmonster popup exit intent

Ecco anche alcuni fattori interessanti:

  • alta personabilizzazione dei template in termini di formato ma anche per quanto riguarda colori, layout, eccetera.
  • possibilità di fare ab testing
  • statistiche dettagliate per determinare la performance delle campagne

La possibilità di far comparire il popup agli utenti che hanno manifestato l’intenzione di uscire dalla pagina (exit intent) è una delle funzioni più apprezzate del tool. Questo per il semplice fatto che puoi mostrare messaggi mirati a quegli utenti che stanno per lasciare il sito, e che nel 70% dei casi non torneranno più (questo quanto dichiarato da OptinMonster).

E tu non vuoi che vadano via senza almeno avergli dato un motivo per restare, vero? 🙁 Eh no.

Bene, ti ho convinto? Sembra un tool molto interessante 😉 Ahimè non è gratuito, ma ci sono varia fasce di prezzo. La più bassa costa solo 9$ al mese. Io dico che val la pena di provare 😀

Se vuoi tentare quindi ecco qua la guida: come installare OptinMonster con Google Tag Manager.

Condividi anche tu Google Tag Manager!

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.