Guide Base e Tutorial su Google Tag Manager | Tag Manager Italia

Le Guide Base di Tag Manager Italia sono pensate sia per chi vuole cimentarsi con le funzioni basilari di Google Tag Manager (assolutamente indispensabili), sia per chi si approccia per la prima volta a questo fantastico strumento :)

Qui troverai dei tutorial guidati passo passo, dalla creazione dell’account passando per l’installazione delle funzioni più semplici fino a Tag un pochino più complessi (ma non troppo, giuro!).

Sei proprio agli inizi? Ti consiglio di iniziare così:

Sei pronto ad avere il controllo? :) Allora non aspettare e inizia adesso.
E ricordati che se ti sfugge qualcosa puoi sempre scrivermi un commento e ti risponderò il prima possibile.

Da quale canale di marketing arriva il maggior numero di conversioni? Quale campagna di marketing sta registrando le performance peggiori? Quali grafiche, video o parole chiave stanno ottenendo migliori risultati? Tra Cookiegeddon, GDPR e aggiornamenti iOS sempre più restrittivi, dare una risposta sta diventando una vera impresa. La chiave per rispondere a domande come queste e prendere così decisioni di marketing più accurate sta nella creazione di report e dashboard

Quante volte avrai sentito la classica frase “Siamo a Luglio, ne riparliamo a Settembre”? Purtroppo però la raccolta e l’analisi di dati accurati non aspetta, e ora c’è una cosa che non puoi più rimandare: la migrazione completa e il backup degli eventi di tracciamento da Universal Analytics (GA3) a Google Analytics 4 (GA4). Anche se il caro vecchio GA3 ha chiuso per sempre i

C’è un motivo se l’85,6% dei siti web ed e-commerce nel mondo ha installato e usa Google Analytics. GA4 è uno strumento molto potente, personalizzabile e flessibile, ma di conseguenza anche più complesso da usare nel modo corretto e profittevole per le tue attività di marketing. Ma se ancora non hai passato a GA4 le configurazioni che avevi implementato nel vecchio Google Universal Analytics (GA3),

Tra le funzionalità più interessanti e utili di Google Analytics 4 c’è senza dubbio il DebugView, ovvero la modalità di debug nativa del nuovo strumento per l’analisi di Google. Allacciati le cinture perché in questa guida vedremo: Cos’è il DebugView di Google Analytics 4 Come si attiva il DebugView di Google Analytics 4 utilizzando Google Tag Manager Come si attiva il DebugView di Google Analytics

Le Conversion API lanciate da Facebook sono una funzionalità in grado di migliorare ed aumentare la quantità e la qualità dei dati raccolti per capire il rendimento delle tue campagne advertising. Se hai già sentito parlare del tracciamento Server-Side o hai visto le precedenti

La tua azienda (o quella dei tuoi clienti) gestisce un sito web o un e-commerce con domini diversi (ad esempio tuosito.com e tuositopersonale.it)? O magari gestisce più domini multilingua di secondo livello (ad esempio tuosito.es)? Se la tua risposta è “sì”, spero che tu abbia già sentito parlare di Cross Domain tracking. Perché il tracciamento interdominio è importante per te? La risposta breve è che il tracciamento interdominio in Google Analytics

Se prediligi WordPress come CMS (Content Management System) per il tuo sito web o e-commerce probabilmente è perché apprezzi la sua flessibilità e facilità d’uso, che ti permette di implementare ciò di cui hai bisogno rapidamente e senza complicarti troppo la vita con il codice. E io voglio farti lo stesso “regalo” che ti offre questo fantastico CMS. In questa guida ti mostrerò come installare Google Analytics 4 su WordPress

Quando qualche anno fa Google Tag Manager lanciò l’Attivatore Visibilità di un Elemento ricordo ancora di aver pensato: “WOW, questo sarà un elemento di tracciamento davvero utile e interessante!” Visibilità di un Elemento è infatti un Attivatore che ti consente di tracciare quando un utente visualizza una sezione specifica all’interno di una pagina del tuo sito web, landing page o e-commerce, ad esempio: la sezione delle FAQ (Domande Frequenti) la

Non credo sia necessario specificare che oggi la maggior parte delle visite e una bella fetta di conversioni che avvengono su siti web e e-commerce provengono da smartphone e dispositivi mobili. Ecco perché implementare il link di contatto WhatsApp nei siti che gestisci può essere determinante, ad esempio: per iniziare una conversazione con gli utenti e avere così la possibilità di guidarli alla conversione finale che desideri (ad esempio un

Non analizzare le ricerche interne al tuo E-commerce sarebbe come viaggiare in una città sconosciuta senza una mappa o un navigatore. Proprio come una mappa o un navigatore ti aiutano a orientarti e a trovare la strada giusta, l’analisi delle parole più cercate può aiutarti a comprendere meglio i bisogni o gli ostacoli che gli utenti incontrano mentre navigano all’interno del tuo E-commerce e a intervenire per risolverli. In concreto,