Hai appena cambiato la struttura del tuo sito web e all’improvviso si è riempito di errori 404? ORRORE!

Sappiamo benissimo che questo non piace a Google e che può far male, malissimo alla tua performance SEO 🙁 Tanto più che non sono errori dovuti a non curanza, ma proprio anzi a degli aggiornamenti, che quindi dovrebbero essere positivi.

Prima di farti venire un’ulcera gastrica, sappi che c’è un modo per risolvere il problema. Sì.

Si usa il codice di stato HTTP 410 🙂

In pratica l’errore 410 (Gone) indica al motore di ricerca che un contenuto (URL e immagini, per esempio) è permanentemente non più disponibile e che quindi deve essere deindicizzato dalla SERP.

Viene utilizzato in alternativa all’errore 404 (File not Found, cioè pagina non trovata, che potrebbe essere invece uno stato temporaneo) per comunicare che la risorsa è stata rimossa in modo definitivo ed evitare quindi penalizzazioni per il posizionamento per il sito.

In questo modo lo spider non andrà mai più a verificare che la risorsa sia disponibile (mentre con un errore 404 lo spider tornerebbe a visitarla per controllare se è tornata disponibile) e comunichiamo al motore di ricerca che non si tratta di un errore 404 ma di un’azione voluta.

Questo avvia un processo di rimozione della pagina dalla SERP.

E quindi come lo implemento questo errore 410?

Ci sono dei tool che ti consentono di farlo. Ad esempio su WordPress possiamo utilizzare un plugin. Ti consiglio “410 for WordPress” di Samir Shah.

Oppure con altri plugin a seconda del CMS o ti fai aiutare dal tuo programmatore di fiducia.

Bene, quindi non essere trasandato 🙂 puoi tracciare le pagine di errore 404 (anche con Google Tag Manager, per esempio 😛 ) e poi trasformali in errori 410.

Condividi anche tu Google Tag Manager!
  • Reply

    marco

    08 06 2018

    Ciao Matteo,

    è normale che dopo aver inserito un 410 se vado sulla pagina di destinazione mi compare:

    Gone
    The requested resource
    *pagina del sito*
    is no longer available on this server and there is no forwarding address. Please remove all references to this resource.

    E’ normale?

    • Matteo Zambon

      08 06 2018

      L’errore 410 lo puoi gestire a lato server e quindi anche la comunicazione che dai a livello di pagina la puoi gestire. Quello è il messaggio standard (che concordi con me è orribilante).

      A presto!

  • Reply

    michele

    22 04 2018

    il mio sito l’ho creato a mano senza usare il CMS. Come faccio ad implementare il 410? Credevo che bastasse fare il redirect 301 in htaccess ma google me li vede come “soft 404”. Grazie

    • Matteo Zambon

      23 04 2018

      Ciao Michele, devi proprio dare l’istruzione 410 (non 301). Esistono dei plugin (es su WordPress) che possono farlo, oppure lato codice è un attributo da implementare 🙂

      Fammi sapere!

    • MICHELE

      05 05 2018

      Grazie per la risposta Matteo. L’ho appena letta, Sono ritornato sul tuo sito e ho letto l’ultima domanda che riguardava proprio il mio problema senza rendermi conto che fosse la mia! ahahah! Comunque non mi è arrivata nessuna email di avviso altrimenti ci sarei ritornato prima. Riguardo l’implementazione del 410 gone non posso usare plugin perchè non sto usando WP o Joomla o nessun altro CMS. Cosa si dovrebbe scrivere nell’htaccess? Redirect 410 /percorso? grazie

    • Matteo Zambon

      07 05 2018

      Ciao Michele, sì esattamente 🙂

  • Reply

    francesca

    15 01 2018

    Ciao,se apro you tube mi da errore 410

    • Matteo Zambon

      16 01 2018

      Ciao Francesca, ahimè non ho il potere di gestire direttamente youtube 🙁

  • Reply

    giammona Stefania

    26 12 2017

    errore you tube rete

    • Matteo Zambon

      02 01 2018

      Ciao Stefania, ahimè non posso fare nulla al riguardo 🙁

  • Reply

    Biagio

    25 12 2017

    Non riesco a risolvere errore;410

    • Matteo Zambon

      02 01 2018

      Ciao Biagio, puoi essere più preciso nel tuo problema?

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.