Purtroppo è così.

Se hai già sentito parlare di Core Web Vitals, saprai che una buona user experience (UX) sul tuo sito web / e-commerce è molto importante per cercare di arrivare tra le prime posizioni nelle SERP di Google.

E sai quali sono una delle più gravi minacce alla UX del tuo sito web?

Gli errori JavaScript.

Una minaccia non solo alla UX, ma anche alle prestazioni e conversioni del sito web / e-commerce.

Pensaci bene: se alcune funzionalità del tuo sito sono “rotte” e impediscono all’utente di compiere l’azione desiderata (ad esempio, clicca su un pulsante “Scopri di più”, ma non viene mandato alla pagina desiderata), qual è la naturale conseguenza?

Esatto: quell’utente scontento abbandonerà il tuo e-commerce e andrà a comprare da qualcun altro.

E qua scatta allora la domanda (retorica): “Vuoi monitorare in modo costante, automatico e direttamente da Google Analytics 4, se ci sono degli errori JavaScript nelle pagine del tuo sito web?”

La tua risposta è ““?
Ottimo 🙂

Lo farai con questa guida, dove ti spieghiamo come implementare un evento di Google Analytics 4 (GA4) che ti permetta di tracciare gli errori JavaScript.

Il tutto ovviamente grazie a Google Tag Manager! 😉

Ecco come procederemo:

  • Vediamo cosa sono gli errori JavaScript
  • Capiamo come scovare gli errori JavaScript
  • Step 1: Attiviamo le variabili che intercetteranno tutti i vari possibili errori JavaScript del tuo sito/e-commerce
  • Step 2: Creiamo un attivatore di tipo errore JavaScript che farà scattare l’apposito Tag evento in GA4
  • Step 3: Creiamo il Tag evento di GA4
  • Step 4: Verifichiamo il corretto funzionamento del tag con l’Anteprima di Google Tag Manager.

Sei pronto? Iniziamo!

 

Che cos’è un errore JavaScript?

Un errore JavaScript è un malfunzionamento di solito non visibile nella pagina.

Tipicamente il suo errore blocca o impedisce l’azione che un utente stava compiendo sul sito web.

Ad esempio, se ha cliccato sul link del tuo e-commerce per scaricare la scheda prodotto in PDF… ma non parte nessun download.

O ancora peggio, se l’utente clicca per completare l’acquisto dei prodotti… ma il carrello della pagina di check-out è vuoto.

Di errori JavaScript ce ne possono essere davvero tanti tipi. E non tutti “trovabili” in modo manuale, rapido e diretto.

È proprio qui che entrano in gioco i poteri di Google Tag Manager, che renderà automatica questa attività per noi!

Come esempio per fare questa guida ho creato una pagina di errore ad-hoc che, una volta cliccato un pulsante, attiva una funzione JavaScript con un errore di sintassi.

 

Come fai a capire quando c’è un errore JavaScript?

Scovare un errore JavaScript, come avrai capito, non è cosa che viene fatta schioccando le dita.

Prendiamo ad esempio l’errore di “sintassi” JavaScript di cui ti parlavamo poco fa.

Per individuare un errore di questo tipo, infatti, potresti utilizzare la funzione Debug Console del browser Google Chrome, cliccando con il tasto destro sulla pagina web e selezionando “Ispeziona elemento” ed accedendo alla scheda Console.

Visualizzeresti un errore simile a questo:

Errore JavaScript console Chrome

 

Una procedura manuale un po’ lunghetta e davvero poco efficace, non trovi? 😉

Ecco perché serve Google Tag Manager per trovare in tempo reale e risolvere con precisione errori JavaScript dannosi per gli affari del tuo e-commerce.

Quello che faremo, quindi, è creare un evento in Google Analytics 4 per tracciare ogni qualvolta vengano rilevati errori simili.

Ma non solo.

Nel creare l’evento utilizzeremo dei parametri custom che ci permetteranno di vedere anche la riga di codice e la pagina del sito web / e-commerce in cui si è presentato l’errore JavaScript.

 

Step 1 – Attiva le variabili integrate di Errore

Come prima cosa, attiva tutte le Variabili integrate di tipo Errors.

configurare variabili errore google tag manager

Step 2 – Crea un nuovo attivatore di tipo errore JavaScript

  • Triggers > New > Trigger Configuration.
  • Tipo di Trigger: JavaScript Error (come vedi, quest’opzione è presente di default).

scegliere attivatore tipo JavaScript error

 

  • Attiva su: in questo caso io lo applico a Tutti gli errori JavaScript, ma se vuoi puoi applicarlo solo ad alcuni errori, o solo su alcune pagine, eccetera.
  • Rinomina il Trigger, ad esempio “JavaScript Error”.
  • Salva.

 

GA4 Trigger error Javascript

Step 3 – Crea il Tag evento di GA4

  • Vai nella sezione Tag > New > Tag Configuration.
  • Tipo di tag: GA4 Event.

Choose GA4 event tag

 

 

  • Adesso seleziona il Tag di Configurazione di Google Analytics 4 in Configuration Tag oppure inserisci direttamente il codice del Data Stream di GA4
  • Event Name: error_javascript
  • Aggiungi tre nuovi parametri in Event Parameters
  • Parameter Name: error_message – Parameter Value: {{Error Message}}
  • Parameter Name: error_line – Parameter Value: {{Error Line}}
  • Parameter Name: error_url – Parameter Value: {{Error URL}}
  • Attiva su: seleziona il Trigger “Javascript Error”
  • Dai un nome al Tag. Io, di solito, lo rinomino in questo modo: “GA4 – Event – error_javascript”.
  • Salva il Tag.

GA4 Tag Error Javascript

 

Step 4 – Verifica il Tag con il debug di GTM

Prima di tutto entra in modalità Visualizza in anteprima di Google Tag Manager e vai nella pagina del tuo sito che contiene il pulsante per attivare la funzione JavaScript con l’errore.

Clicca il pulsante, in modo da far scatenare l’errore.

Se hai implementato tutto nella maniera corretta (e se è presente un errore nella pagina corrente, ovviamente) dovrebbe comparire subito l’evento gtm.pageError e il Tag “GA4 – Event – Javascript Error” dovrebbe passare da Tags Not Fired a Tags Fired.

 

GA4 Tag Error Javascript Fired

 

Se tutto fila liscio, Pubblica le modifiche da Google Tag Manager cliccando il tasto blu “Submit” in alto a destra!

Semplice, vero? Ora puoi tenere monitorati tutti gli errori JavaScript delle tue pagine, per poter così sistemarli tempestivamente!

 

VUOI IMPARARE A USARE GA4 (GOOGLE ANALYTICS 4) IN MANIERA SEMPLICE E VELOCE?

Se ne hai abbastanza di perdere valanghe di ore a leggerti guide per cercare di utilizzare Google Analytics 4 a regola d’arte e vuoi passare subito all’azione, forse ti posso aiutare.

Il consiglio spassionato che ti do è di dare un’occhiata al mio corso Google Analytics 4.

Ah, se invece gestisci un e-commerce (tuo o dei tuoi clienti) e vuoi configurare alla perfezione Google Analytics 4, nello Shop di Tag Manager Italia trovi un corso dedicato proprio a questa esigenza: si tratta di ”L’E-commerce in GA4”.

 

Corso Google Analytics 4

 

Alla prossima guida e… buon Tag!

Condividi anche tu Google Tag Manager!

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.