Glossario dei Termini su Google Tag Manager

Ho pensato i Glossari di Tag Manager Italia sia per chi si approccia per la prima volta al mondo di Google Tag Manager, sia per gli utenti un po’ più avanzati.

Tag? Attivatori? Variabili? Data Layer?
Non ti preoccupare, ti spiego io cosa sono in modo molto semplice :)

Oltre ai termini di base troverai anche alcuni glossari relativi a parole che utilizzo qua e là nelle guide, giusto per essere sicuri che non ti sfugga nulla ;)

Ecco un po’ i Termini di Base per iniziare a capire Google Tag Manager:

E moooolto altro! Ho cercato di essere il più chiaro possibile, giuro, ma se ti sfugge ancora qualcosa chiedimi pure.

Gli URL Shortener sono dei tool online che consentono di comprimere gli URL in modo da trasformare indirizzi web lunghi chilometri in link cortissimi. Se vogliamo una definizione più sofisticata: “è la tecnica con la quale un URL lungo può essere trasformato in un link di pochi caratteri e comunque reindirizzare alla stessa pagina“. Il funzionamento degli URL Shortener è semplicissimo: basta copiare l’URL che ci interessa all’interno del tool,

Goog.gl, cioè Google URL Shortener, è stato un famosissimo servizio di Google che serviva per accorciare i link, esattamente come fa Bit.ly. Parlo al passato (sigh sigh) perché il 30 Marzo 2018 Google ha ufficialmente chiuso il supporto e ha avvisato gli utenti che nel Marzo del 2019 lo chiuderanno definitivamente 🙁 Goog.gl è stato lanciato nel 2009, durante un periodo in cui stavano spopolando i microblogging come Twitter. Per moltissimi

Dal 24 di Ottobre 2018 (giorno più, giorno meno) Facebook ha introdotto una variazione sul metodo con cui traccia gli utenti con il suo Pixel Facebook. Probabilmente ti ricorderai tutto il bordello derivato da Apple che con Safari ha introdotto l’ITP (Intelligent Tracking Prevention), bene diciamo che da ora pure Facebook è corso ai ripari dopo Google e Microsoft (Bing). Quindi in parole povere che succede? Succede che il Pixel

Indovinello: è un social media è il regno degli #hashtag è il fratello minore di Facebook Beh, hai già capito: è Instagram! Credo che Instagram non abbia bisogno di presentazioni: si tratta del 3° social media più utilizzato dopo Facebook e YouTube (Fonte: Ninja Marketing). Ma conosciamolo più da vicino.     Cos’è Instagram e a cosa serve? Instagram è un social media di condivisione di foto e video che ha rivoluzionato il

#barbatrucco Anch’io ho lanciato il mio personalissimo hashtag 🙂 Incredibile come nel giro di un decennio il cancelletto sia stato completamente rivisitato (e rivoluzionato!), diventando uno dei simboli più utilizzati nei social network. Ne siamo talmente invasi che a volte ci dimentichiamo a cosa serva realmente. L’hashtag svolge la funzione di etichettare una parola chiave, in modo da agevolare e migliorare la ricerca degli utenti. È semplicissimo da creare: basta digitare

Tra le miriadi di funzioni di Zapier non poteva mancare l’URL Shortener. Gli URL Shortener consentono di comprimere e trasformare indirizzi web chilometrici in… link piccini picciò 🙂 Dato che grazie a questi link “ristretti” si risparmia spazio (ad esempio su Twitter) e si dà agli URL un aspetto più gradevole e meno invasivo, Zapier ha pensato bene di integrare all’interno della propria piattaforma l’URL Shorter by Zapier. Come puoi immaginare, può essere

Probabilmente avrai già sentito parlare di affiliazione, ma cos’è e come può essere utile al tuo business? Iniziamo con calma 😛 Partiamo dalle basi. Innanzitutto devi sapere che l’affiliazione è un meccanismo che ti permette di guadagnare dei soldi. Wow! Posso davvero guadagnare soldi, come? Bè, il concetto è semplice. Di solito funziona così: un fornitore di servizi o beni dà la possibilità ad altri di guadagnare una percentuale (o

Oh, sicuramente questo tema ti piacerà. Quando ho scoperto cos’è, ho voluto subito iniziare a tracciarlo (con Google Tag Manager ovviamente 😉 ). “Bene, mi fa piacere Matteo, ma che cavolo è sto Dwell Time?” Il Dwell Time (o “tempo di sosta” in italiano) è il tempo che l’utente proveniente da Google (o da qualsiasi altro motore di ricerca) rimane sulla pagina di atterraggio (tipicamente una pagina web) prima di ritornare

Ahhh, i dati, che cosa bellissima! Se mi conosci (anche solo alla lontana) sai quanto sono ossessionato dall’importanza dell’analisi dei dati e quanto la ritenga un’operazione fondamentale per chiunque si occupi di marketing. Probabilmente se fossi un guerriero medievale scenderei nel campo di battaglia brandendo la bandiera dell’Analisi dei Dati, cercando di conquistare le terre gestite dai Fuffaioli Senza Dati 🙂 Ma tornando ai nostri giorni, nei progetti web e

Che tu sia un Social Media Manager o che semplicemente tu abbia una tua attività con diversi profili social (come Facebook, Twitter, Instagram, LinkedIn…) alle volte può essere davvero lungo e complesso gestire tutto insieme, e soprattutto velocemente. Se vuoi ottimizzare il tuo lavoro, però, esistono vari tool che ti permetto di schedulare e gestire i post e i commenti sui social. Fra i tanti, uno dei più conosciuti è