Il 10 Maggio Google Tag Manager ha creato la variabile di Google Analytics.

Oggi 12 Maggio 2017 è finalmente a disposizione di tutti (evviva!).
Ho preso la palla al balzo ed ecco una video guida:

 

[Aggiornamento 3 Marzo 2018]

Ti spiego meglio a cosa serve la Variabile delle impostazioni di Google Analytics e come si configura.

Molto semplice: prima del suo arrivo, nei Tag di Google Analytics, bisognava inserire impostazioni aggiuntive nel campo Altre Informazioni. Ad esempio: Anonymize, dimensioni personalizzate, metriche, eccetera eccetera…

Se per caso le impostazioni cambiavano, ad esempio se aggiungevamo una nuova dimensione personalizzata su GA, a quel punto dovevi andare a implementare la stessa cosa su tutti i Tag, a manina.

Ma da Maggio 2017, con l’introduzione della Variabile delle impostazioni di Google Analytics, le cose sono cambiate.
Ecco come appare questa funzione utilissima quando andiamo a creare i Tag di Google Analytics.

variabile impostazioni google analytics google tag manager-2

Questa Variabile in pratica “memorizza” al suo interno delle impostazioni per i Tag di GA, così non dobbiamo portare delle modifiche a mano su ogni Tag, ma basterà aggiornare solo la Variabile delle impostazioni, e sarà lei a passare le informazioni ai vari Tag 🙂

Hai bisogno di inserire set di impostazioni diverse in diversi tipi di Tag?

Non c’è problema: puoi creare diverse configurazioni di Variabile delle Impostazioni di Analytics, così puoi scegliere quali impostazioni applicare a quali Tag 😉

Vediamo quindi come configurarla.

STEP 1 – CREA LA VARIABILE

  • Variabili > Nuova > Configurazione variabile.
  • Tipo di variabile (e qui arriva il bello): Impostazioni di Google Analytics.

variabile impostazioni google analytics google tag manager-1

  • ID Monitoraggio: come al solito, qua puoi inserire il tuo codice UA-XXXXXX-X statico oppure la costante di GA {{gaID}} che come sempre ti consiglio di creare, per comodità.
  • Dominio cookie: lascia la dicitura auto.

Vorrei farti notare una cosa, che solitamente questo andava impostato manualmente (infatti avevo scritto una guida appositamente su come configurare il cross domain), quindi il fatto di avere la possibilità di implementarla tramite questa Variabile è già una cosa stupenda 🙂

  • In Altre impostazioni abilita quello di cui hai bisogno e che vorrai importare nei Tag di Google Analytics: campi da impostare, dimensioni e metriche personalizzate, pubblicità display, e-commerce avanzato, eccetera. Figo, vero? :)))
  • Adesso che hai inserito le tue impostazioni preferite, nomina la Variabile in modo tale da ricordati quali impostazioni contiene. Ad esempio potresti avere “Pageview Base” per le impostazioni più basilari e “Pageview Avanzato” per quelle un po’ più complesse.

variabile impostazioni google analytics google tag manager-3

Una volta che avrai attivato la Variabile su alcuni Tag, ti sarà possibile vedere in basso su quali in particolare l’hai attivata.

variabile impostazioni google analytics google tag manager-4

STEP 2 – ATTIVALA SUI TAG

Bene, ora che la Variabile è pronta con tutte le sue impostazioni dentro, quando crei un nuovo Tag di Analytics Universal puoi andare a impostarla così:

variabile impostazioni google analytics google tag manager-5

Oh-oh… Ho dei Tag particolari sui cui voglio personalizzarmi le impostazioni…

Non c’è problema neanche qua 🙂

Se vuoi importare dentro un Tag solo ALCUNE impostazioni della variabile, mentre altre vuoi che siano più custom, ti consiglio di fare così:

  • Impostazioni di Google Analytics > Seleziona la tua variabile delle impostazioni di GA.
  • Abilita anche l’override.
  • Modifica Altre impostazioni aggiungendo quelle che vuoi personalizzare in quel Tag.

variabile impostazioni google analytics google tag manager-6

Pensa proprio a tutto questo Google Tag Manager, vero? 😉

Per pubblicare la nuova versione ricordati di cliccare il pulsante blu “Invia”, quando sei sicuro che tutto è configurato correttamente.

Che ne pensi di questa nuova feature, ti sta aiutando? Raccontamelo nei commenti 🙂

LINK UTILI

Qui il quick tip video di Google Analytics:

Condividi anche tu Google Tag Manager!
  • Reply

    Ricky

    14 12 2017

    Ottima guida! Grazie Matteo

    • Matteo Zambon

      14 12 2017

      Di nulla Ricky 😉
      Se vuoi approfondire GTM da poco è nato il Club Tag Manager Italia (se vuoi maggiori informazioni avvertimi che te le invio via email).

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.