Tracciare Click in un sito su Google Analytics con Google Tag Manager

Riuscire a tracciare i click nel tuo sito è una parte fondamentale dell’analisi del comportamento dell’utente. Che siano su link interni o esterni, immagini, tab, pulsanti, download di file o altri elementi.

Da questo puoi capire l’efficacia dei contenuti ed eventualmente anche quali miglioramenti apportare ;)

In questa pagina trovi una raccolta di guide in cui ti spiego come fare a tracciare da Google Analytics i click degli utenti nel tuo sito.

Se hai dei dubbi lasciami pure un commento!

Oggi scoprirai una cosuccia che probabilmente non conoscevi 🙂 In questa guida vedremo come installare il pixel di Pinterest con Google Tag Manager! Vedrai è più facile farlo che spiegarlo (come sempre). Partiamo con gli step! STEP 1 – RECUPERA LO SCRIPT DA INSTALLARE La prima cosa che ti serve è creare ‘sto Pixel. Quindi se non sei in possesso di un account Pinterest, devi muoverti ad iscriverti sulla piattaforma.

Gli URL Shortener sono dei tool online che consentono di comprimere gli URL in modo da trasformare indirizzi web lunghi chilometri in link cortissimi. Se vogliamo una definizione più sofisticata: “è la tecnica con la quale un URL lungo può essere trasformato in un link di pochi caratteri e comunque reindirizzare alla stessa pagina“. Il funzionamento degli URL Shortener è semplicissimo: basta copiare l’URL che ci interessa all’interno del tool,

In questa guida vedremo come tracciare gli i link di affiliazione in due casistiche, ovvero: link esterni di affiliazione verso il tuo sito link interni di affiliazione dal tuo sito verso l’esterno Inutile dirti quanto sia importante tenere monitorati questi link e tracciarli nel modo corretto per poi creare dei report e utilizzare strategie di remarketing 😉 Vediamoli nel dettaglio uno per uno 🙂 Primo caso: link esterni di affiliazione

Probabilmente avrai già sentito parlare di affiliazione, ma cos’è e come può essere utile al tuo business? Iniziamo con calma 😛 Partiamo dalle basi. Innanzitutto devi sapere che l’affiliazione è un meccanismo che ti permette di guadagnare dei soldi. Wow! Posso davvero guadagnare soldi, come? Bè, il concetto è semplice. Di solito funziona così: un fornitore di servizi o beni dà la possibilità ad altri di guadagnare una percentuale (o

Scommetto che hai inserito dei pulsanti per le interazioni social sul tuo sito e adesso vorresti tracciare quanti utenti utilizzano la funzione mettendo “mi piace” alla pagina Facebook direttamente da lì? Ebbene sì. Ti rivelo che puoi riuscire a tracciare anche i click ai bottoni Facebook, ancora una volta grazie a Google Tag Manager 🙂 Vediamo insieme passo passo come fare. STEP 1 – Crea l’attivatore per il listener Clicca

Nel tuo sito avrai probabilmente indicato un’email di contatto con un link che, quando cliccato da un utente, apre automaticamente il software di posta elettronica per inviare un’email. Questo è il link “Mailto”. Ti spiegherò ora come tracciare quando un utente clicca sulla tua mail. Tramite Google Tag Manager, ovviamente 🙂 Step 1 – Attiva le variabili Vai ora in Variabili > Variabili Integrate > Configurazione variabile Attiva tutte le

Se anche tu, come me, vuoi trovare sempre nuovi modi per tracciare il comportamento di un utente all’interno del tuo sito, allora rimani con me, questa guida ti piacerà 😉 Oggi vedremo insieme come tracciare il “Time to Click”, ossia il tempo che passa da quando l’utente è entrato sul sito a quando ha cliccato su un pulsante, per esempio il tasto “Scarica PDF”. Figo, no? Ora potrai sapere quanto ci

Abbiamo già visto in un’altra guida come tracciare l’invio di form contatti attraverso un attivatore di tipo Modulo. Le cose cambiano però nel caso cui utilizzi il plugin Contact Form 7 per WordPress per creare moduli contatti. Infatti questo plugin, invece di eseguire il submit (ovvero il caricamento di un’altra pagina), invia una richiesta AJAX facendo comparire nella pagina stessa un messaggio che ci avvisa

Una delle fantastiche cose che puoi fare grazie ai Data Attributes HTML5 consiste nel passare informazioni aggiuntive a Google Analytics quando tracci degli eventi. Ti faccio un esempio: Normalmente, quando tracciamo un evento di tipo click, siamo noi a selezionare manualmente in modo statico il tipo di categoria, di azione e di etichetta. Prendiamo a modello la procedura per tracciare i Download di File ZIP che

In questa guida vedremo insieme come si fa a tracciare i click sugli Outbound Link (detti anche “Link Esterni”) presenti sul nostro sito web. Ovviamente, lo faremo con Google Tag Manager 😀 Come dici? Perché dovremmo tracciarli? Beh, ci possono essere tanti motivi per cui mi interessa fare una cosa del genere. Ad esempio potrebbero essere dei link che rimandano a dei siti affiliati, e

Acquista subito il mio libro​​​ finalmente aggiornato grazie a un DVD inedito con TUTTE le ultime novità al prezzo indecente di 37 Euro (anzichè 124 Euro)

Schermata dashboard Club Tag Manager Italia

ATTENZIONE: Solo da questa pagina puoi portarti a casa una delle ultime copie del mio libro (del valore di 47 Euro) con il mio nuovo DVD INEDITO in omaggio (del valore di 67 Euro) ad appena 37 Euro invece di 124 Euro. Risparmi ben 87 Euro, perchè anche la spedizione è gratuita… ma solo se sarai abbastanza veloce.

Spedizione gratuita – Offerta valida SOLO fino a esaurimento scorte

No grazie, non voglio risparmiare 87 EuroFantastico! Mandami subito il libro e il DVD al prezzo indecente di 37 Euro!