Monitoraggio delle Conversioni di Google AdWords con Google Tag Manager

Uno dei grandi vantaggi di Google Tag Manager è la possibilità di avere finalmente il controllo del monitoraggio di Google Ads (ex AdWords), in modo semplice e veloce :)

Spesso chi si occupa di Online Advertising, fra cui Google Ads e compagnia bella, ha poca (o nulla!) conoscenza del codice. Peccato che prima o poi arriva sempre quel brutto momento odiato da tutti i marketers, quello in cui devi installare il codice di monitoraggio di Ads.

Tracciare le conversioni delle nostre campagne è fondamentale ma… davvero bisogna mettere mano al codice del sito? ORRORE! Specialmente se non hai la più pallida idea di come farlo, devi darti al fai-da-te o – ancora peggio – devi delegare il compito a qualcun’altro con conseguenti perdite di tempo. Quest’operazione spesso suscita moti di orrore in chi non ha dimestichezza con i linguaggi di programmazione.

Ma ecco che entra in gioco Google Tag Manager :D

Una cosa fichissima di GTM è proprio la possibilità di poter manipolare il codice di un sito avendo pochissimissime nozioni di programmazione. Ecco perché Google Tag Manager è uno strumento amatissimo anche da chi si occupa di PPC e Online Advertising :)

Ma non finisce qua, perché l’installazione del Codice di Monitoraggio di Google Ads è veramente la base della torta: puoi installare il Codice di Remarketing, monitorare le chiamate e tanto altro.

In più ho scritto qualche glossario per rinfrescarti le idee su alcune terminologie di Ads ;)

Segui le mie guide e vedrai che monitorare le conversioni di Ads non sarà più un mistero :D se incontri difficoltà, scrivimi pure nei commenti.

iOS 17 è l’ultimo aggiornamento realizzato da Apple per i suoi dispositivi e porta con sé una novità che avrà un importante impatto sul modo in cui traccerai e analizzerai dati dei click sui link delle tue campagne online: la Link Tracking Protection (LTP). La Link Tracking Protection è una funzionalità che rimuove i parametri di tracciamento da un URL (ad esempio il parametro gclid, che permette di tracciare e

MecShopping è un prestigioso e-commerce italiano, eletto al primo posto tra i migliori e-commerce in Italia per il 2022-2023 per la categoria “Moda e Accessori” su oltre 7.000 shop online in lizza (Fonte: indagine condotta dal Corriere della Sera e Statista). MecShopping conta più di 8 negozi e oltre 50 categorie di abbigliamento e calzature, accessori e intimo per uomo, donna e bambini disponibili sul proprio shop online, con più

Che ci piaccia o no, a breve il mondo della digital analytics metterà in soffitta per sempre i cookie come sistema di tracciamento di siti web ed E-commerce. Per fortuna Google (ogni tanto :P) ci aiuta, mettendoci in mano nuovi strumenti per rendere più veloci, sicure e semplici le attività di implementazione e di ottimizzazione dei tracciamenti nei nostri progetti online. E questa è esattamente

Farmasave è tra gli shop online in ambito farmaceutico più ampi apprezzati d’Italia, con una media di 2.500 acquisti giornalieri. (Il seguente caso studio di successo è stato presentato in occasione dell’edizione 2023 dell’evento GA4 Summit di Tag Manager Italia) Esigenza La decisione di Farmasave di rivolgersi a Tag Manager Italia è stata guidata dalla volontà di non trascurare alcun dettaglio in termini di qualità della navigazione e del tracciamento

Il FAI – Fondo per l’Ambiente Italiano è una fondazione non-profit senza scopo di lucro che dal 1975 si dedica alla tutela e valorizzazione del patrimonio nazionale di arte, storia e natura, opera da oltre 50 anni nell’ambito della sostenibilità ambientale e culturale e conta oltre 200.000 iscritti. (Il seguente caso studio di successo è stato presentato in occasione dell’edizione 2023 dell’evento GA4 Summit di Tag Manager Italia) Esigenza Il

C’è un motivo se l’85,6% dei siti web ed e-commerce nel mondo ha installato e usa Google Analytics. GA4 è uno strumento molto potente, personalizzabile e flessibile, ma di conseguenza anche più complesso da usare nel modo corretto e profittevole per le tue attività di marketing. Ma se ancora non hai passato a GA4 le configurazioni che avevi implementato nel vecchio Google Universal Analytics (GA3),

Ti sei mai chiesto perché alcune aziende sembrano essere sempre un passo avanti rispetto alle altre nel campo del digital marketing? Come mai riescono a scalare la loro attività mentre altre faticano anche solo ad ottenere i risultati dell’anno precedente? Ciò che permette a queste aziende ed e-commerce di rendere profittevoli le proprie attività di marketing è il pieno controllo della Digital Analytics, studiando, costruendo, eseguendo e implementando in modo

Tutti i vari limiti al tracking (tra cui i provvedimenti in ambito GDPR e privacy, iOS14 e 15, l’addio dei cookies di terza parte, ecc.) stanno mettendo parecchi bastoni tra le ruote ad aziende, e-commerce e web marketers nella raccolta di dati utili per prendere decisioni di business data-driven. In questo contesto Google non sta certo a guardare, e ci sta abituando ad aggiornamenti e a nuove funzionalità utili per

Non ci giro troppo intorno. Il nuovo Remarketing dinamico di Google Ads rilasciato di recente offre notevoli vantaggi per migliorare le performance delle campagne pubblicitarie. Ma nasconde qualche insidia. In particolare c’è un aspetto piuttosto spinoso. “Mmm a cosa ti riferisci Matteo?” Semplice. I nuovi parametri per gestire il Remarketing Dinamico di Google Ads sono diversi dai “vecchi” parametri. E implementare i nuovi parametri di tracciamento con Google Tag Manager

Il Remarketing Dinamico di Google Ads è senza dubbio una delle funzioni più importanti e gioca un ruolo chiave per il successo delle strategie di Digital Marketing. Tuttavia, a Google fare le cose “semplici” non sempre piace… Di recente, infatti, Google ha aggiornato i parametri del Remarketing Dinamico, apportando alcuni cambiamenti che per forza di cose ne cambiano anche il metodo di configurazione. E probabilmente te ne sarai già accorto: