Aspetta che indovino.

Sei un web marketer o un social media manager, e stai gestendo diverse campagne pubblicitarie su Facebook attraverso il Business Manager.

Ovviamente starai utilizzando il Pixel di Facebook (vero? 😀 ).

E quindi, in mezzo alla tempesta perfetta dei problemi di tracking con iOS14 ti stai chiedendo: “Come posso ottenere un monitoraggio più preciso delle mie campagne?“.

Ci ho preso? 😀

Fantastico allora, perché in questa guida ti mostreremo come implementare in Google Tag Manager Server-Side la Conversion API di Facebook attraverso il wizard nativo di Facebook.

Ecco come procederemo:

  • vediamo cos’è la Conversion API di Facebook
  • vediamo come si configura la Conversion API di Facebook
  • Step 1: impostiamo le preferenze su quale Pixel utilizzare per configurazione
  • Step 2: pubblichiamo le risorse. Ovvero, creiamo i Tag e vediamo in dettaglio quali Tag, Attivatori e Variabili sono stati configurati nel tuo Google Tag Manager
  • Step 3: modifichiamo le integrazioni
  • Step 4: testiamo che il collegamento funzioni alla perfezione
  • BONUS*: ti facciamo vedere come implementare le Conversion API di Facebook in tre differenti modi.

 

Sei pronto? Cominciamo allora!

 

Cos’è la Conversion API di Facebook?

La Conversion API, ex Server-Side API (SSAPI), è uno strumento di Facebook che consente agli inserzionisti di inviare eventi web ed eventi offline direttamente a Facebook passando per il server e non per il browser (da qui il nome Server-Side 😀 ).

In pratica la Conversion API (o cAPI) collabora fianco a fianco con il Pixel di Facebook per migliorare le performance e la misurazione delle campagne pubblicitarie.

Grazie alla cAPI riuscirai ad ottenere un monitoraggio più preciso e una condivisione dei dati molto più affidabile.

Prima di continuare ti consiglio di dare un’occhiata a questa guida dove spiego nel dettaglio cos’è la Conversion API e il suo funzionamento.

Bando alle ciance, lanciamoci sulla configurazione 😉

 

Come si configura la Conversion API di Facebook?

Ci sono molti modi per configurare la Conversion API di Facebook, in questa guida vedremo come farlo utilizzando l’integrazione nativa con GTM Server Side rilasciata di recente da Facebook.

Requisiti per questa guida:

  • Avere un Business Manager
  • Avere un contenitore di GTM Web
  • Avere un contenitore di GTM Server Side – (Ah, non hai un contenitore Server-Side nel tuo GTM? Nessun problema: in fondo a questa guida ho la soluzione giusta per te 😉 )
  • Avere una Proprietà di Google Analytics 4

Hai tutto?

Ottimo, iniziamo!

Per prima cosa entra all’interno del tuo Business Manager e dal menù clicca su Gestione Eventi“.

schermata gestione eventi business manager facebook

 

 

Nella scheda Impostazioni scorri in giù fino a che non trovi la sezione API Conversion e clicca sul pulsante Scegli un partner.

 

scegli un integrazione partner per la configurazione conversion API facebook

 

Nella schermata che si apre seleziona l’opzione Google Tag Manager (lato server).

 

scegli integrazione GTM server side per configurare conversion API facebook

 

Nella schermata successiva trovi una panoramica dei requisiti che devi già avere per iniziare la configurazione della Conversion API di Facebook ( sono gli stessi che ti ho elencato all’inizio della guida).

Clicca sul pulsante Inizia posto in basso a destra per iniziare la configurazione.

i requisiti iniziali per configurare conversion API facebook con GTM server-side

 

Step 1 – Imposta le tue preferenze

Clicca sul pulsante blu Avanti per continuare la configurazione.

passaggio 1 configurazione conversion API facebook con integrazione GTM server side

 

 

In questa sezione ti viene chiesto di scegliere quale Pixel vuoi utilizzare per la configurazione della Conversion API.

Se non hai uno, puoi crearlo al momento cliccando su Crea ora.

Una volta terminato clicca sul pulsante Avanti posto in basso a destra per passare allo step successivo.

 

scegli il pixel da utilizzare per configurare conversion API facebook

 

 

Adesso devi scegliere quali contenitori di Google Tag Manager utilizzare: un contenitore web e uno Server-Side.

Una volta fatto clicca sul pulsante blu Avanti posto in basso a destra per proseguire nella configurazione.

 

seleziona i contenitori di GTM da utilizzare per configurare conversion API facebook

 

Step 2 – Pubblica le risorse

In questa schermata ti verrà chiesto se nel tuo contenitore di Google Tag Manager Server-Side è già installato il Client di Google Analytics 4.

Se non è stato installato alcun Client, non preoccuparti: verrà installato di default quando sarà creato il contenitore.

Spunta la casella È installato e clicca sul pulsante Avanti posto in basso a destra per passare alla configurazione dei Tag.

 

passaggio 2 configurazione conversion API facebook con integrazione GTM server side

 

 

Adesso non ti resta che inserire tre informazioni per dare modo all’integrazione di creare correttamente i Tag nei tuoi contenitori di GTM:

  • ID di misurazione del tuo Data Stream di Google Analytics 4
  • L’URL del tuo contenitore di GTM Server Side
  • Un attivatore (del contenitore web di GTM) che comprende gli eventi che vuoi inviare a Facebook.
    Se non ne hai uno, puoi utilizzare la funzione “Crea un nuovo attivatore generico” spuntando l’apposita casella.
    Utilizzando questa opzione, verrà creato un attivatore che comprende tutti gli eventi ad esclusione di quelli nativi di Google Tag Manager.

Una volta terminato clicca sul pulsante Avanti posto in basso a destra per proseguire nella configurazione.

inserisci le informazioni necessarie per configurare i tag per conversion API facebook

 

 

Nella schermata che segue, vedrai un riepilogo di tutti i Tag, Attivatori e Variabili che verranno creati nei tuoi contenitori di GTM.

Per pubblicare i Tag spunta l’opzione per confermare i dettagli che hai inserito e clicca su Pubblica.

conferma le informazioni inserite per configurare conversion API facebook

 

 

Attendi qualche secondo e una volta completata l’operazione apparirà il messaggio di conferma.

conferma creazione tag GTM per conversion API facebook

 

Uh, non sei curioso di vedere cosa è successo?

Prima di procedere allo Step 3, diamo un’occhiata alle modifiche che sono state effettuate sui contenitori di GTM.

 

Nel contenitore Web di Google Tag Manager

In totale sono stati configurati:

  • 4 Tag
  • 2 Attivatori
  • 8 Variabili

Wow, sembra tanta roba. Vediamoli nel dettaglio.

Ecco i Tag:

  • Tag di configurazione di GA4 con l’ID di misurazione che hai inserito durante la configurazione e con il parametro transport_url per inviare i dati dell’evento al tuo contenitore GTM Server Side.
    Già qui sarebbe da tirare le orecchie a Facebook, perché esiste il flag “send to server container” che serve esattamente alla gestione di questo parametro.

Tag configurazione di GA4 creato dall'integrazione di facebook conversion API

 

 

  • Tag Evento di GA4 che in modo dinamico va a prendersi il nome evento e i valori dei parametri dalle variabili

 

  • Tag Custom HTML per l’installazione del Pixel di Facebook che in modo dinamico va a prendersi il nome e l’ID dell’evento dalle variabili. Questo Tag invia i dati al tuo contenitore di GTM Server Side.
    Qui c’è la seconda (e più decisa) tirata di orecchie a Facebook. Infatti esiste il Modello (Template in inglese) nativo di Facebook e disponibili sulla Galleria dei Modelli di GTM. Perché diavolo non usi il Tag che hai creato, invece di usare ancora il “vecchio” Custom HTML?

tag installazione pixel di facebook creato dall'integrazione conversion API

 

  • Tag Custom HTML per gli eventi del Pixel di Facebook che sempre in modo dinamico si prende il nome e l’ID dell’evento e i valori dei parametri dalle variabili. Idem come sopra, si potrebbe ottimizzare con il Modello ufficiale di Facebook 🙁

Tag evento pixel di facebook creato dall'integrazione conversion API

 

Vediamo adesso le Variabili:

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Variable-Custom_Data_Currency

Variabile di livello dati per prendersi la valuta dal dataLayer

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Variable-Custom_Data_Items

Variabile di livello dati che va a prendersi l’oggetto items dal dataLayer

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Variable-Custom_Data_Transaction_ID

Variabile di livello dati che va a prendersi in modo dinamico l’ID della transazione dal dataLayer

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Variable-Custom_Data_Value

Variabile di livello dati che va a prendersi in modo dinamico il valore dell’evento dal dataLayer

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Variable-Event_ID_Constant

Variabile di tipo costante che crea un ID evento dinamico combinando un ID univoco dato dal Wizard con la variabile per creare l’ID dell’evento

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Variable-FBEventName

Variabile di tipo tabella di ricerca che a seconda dell’evento restituisce in modo dinamico il nome degli eventi standard di Facebook

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Variable-Get_Event_ID

Variabile di tipo JavaScript personalizzato che restituisce un ID univoco per gli eventi

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Variable-User_Data

Variabile di tipo livello dati che va a prendersi i dati dell’utente dal dataLayer

 

Infine gli attivatori:

Se, come ho fatto io durante lo Step 2, hai scelto l’opzione “Crea un nuovo attivatore generico” troverai due nuovi Attivatori nel contenitore:

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Trigger-DOM_Ready

Attivatore che si accende sull’evento nativo di GTM DOM Ready  in tutte le pagine (se nello Step 2 hai utilizzato un attivatore già presente nel GTM troverai solo questo Attivatore)

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Web-Trigger-Custom_Event

Attivatore di tipo Evento Personalizzato che si attiva su tutti gli eventi esclusi quelli nativi di GTM (ovvero quelli che iniziano con gtm.)

 

Nel contenitore Server Side di Google Tag Manager

Nel contenitore Server-Side invece troverai un Tag e un Attivatore.

Tag:

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Server-Tag

Per questo Tag è stato utilizzato il template “Facebook Conversion API Tag” ed è stato inserito il tuo ID del Pixel di Facebook e il tuo API Access Token.

Serve per inviare i dati degli eventi dal tuo server a Facebook.

Tag GTM Server Side Template Facebook Conversion API

 

Attivatore:

  • FB_CONVERSIONS_API-194682175972443-Server-Trigger

L’attivatore invece è di tipo Custom e si accende su tutti eventi.

 

Ehi, tutto bene fino a qui?

Ricordati che se hai dubbi o domande le porte della nostra community sono sempre aperte!

Sul nostro Gruppo Facebook ufficiale “Fatti di Tag Manager” (sì, il nome non è molto fantasioso, lo ammetto 🙂 ) puoi unirti a oltre 4.400 professionisti e trovare le risposte che cerchi ai tuoi dubbi con Google Tag Manager, Google Analytics 4 o in generale sulla Digital Analytics.

Ma torniamo alla nostra configurazione della Conversion API di Facebook (abbiamo quasi finito)!

 

Step 3 – Modifica le integrazioni

Adesso che abbiamo visto nel dettaglio cosa è stato implementato, possiamo passare alla modifica delle integrazioni per correggere eventuali imperfezioni.

passaggio 3 configurazione conversion API facebook con integrazione GTM server side

 

In caso tu avessi già un Tag del Pixel di Facebook configurato nel tuo contenitore di GTM con delle “personalizzazioni” (come per esempio dei parametri aggiuntivi) utilizza il pulsante “Accedi al nuovo tag” per modificare il nuovo Tag del Pixel di Facebook ed effettuare le modifiche che avevi implementato nel tuo vecchio Tag.

Una volta che hai fatto, spunta la casella per confermare e clicca sul pulsante blu Avanti.

 

modifica i tag del pixel di facebook in GTM conversion API facebook

 

Step 4 – Testa il collegamento

Ci siamo, è il momento di testare se tutto funziona correttamente!

Per farlo invieremo alcuni eventi di prova utilizzando un ID di test per controllare se vengono registrati correttamente nel Business Manager.

 

passaggio 4 configurazione conversion API facebook con integrazione GTM server side

 

 

Nella schermata successiva vengono spiegati i passaggi per testare gli eventi.

 

testa gli eventi per API Conversion Facebook

 

 

Ecco cosa devi fare:

  • Nel passaggio 1, clicca sul pulsante “Accedi al tag” per entrare nel contenitore di GTM Server Side e aggiungere il codice evento di test, nel mio caso “TEST83396”

inserisci il codice di test per testare gli eventi conversion API facebook

 

 

Non ti resta che andare sul sito web e scatenare qualche evento.

Poi torna nella schermata di configurazione e clicca sul pulsante Accedi alla tab nel passaggio 2 per accedere alla sezione del Business Manager dove dovresti veder apparire gli eventi che hai scatenato con il codice di test come ID.

verifica il corretto tracciamento degli eventi server nel business manager

 

Se tutto è andato per il verso giusto, torna nella schermata di configurazione e clicca sul pulsante blu Fine.

 

conferma configurazione conversion API facebook completata

Le mie note personali su questa configurazione

Pensi che questo wizard basti a configurarti in modo completo e senza problemi le Conversion API di Facebook?

Purtroppo ti sbagli 🙁

Per configurare correttamente le Conversion API bisogna aggiungere altri step di verifica e configurazione.

Prima di tutto devi aver già gestito correttamente l’ecommerce di GA4 con tutti i dati nel dataLayer.

Quindi sei costretto ad avere Google Analytics 4. E se non ce l’avessi? Ahimè, non puoi fare nulla.

La seconda cosa (non banale) è che devi gestire tutte le variabili di livello dati di Facebook, verificando che queste siano effettivamente valorizzate con i parametri che ti aspetti.

La terza è l’utilizzo dei Tag Custom HTML. Visto che esiste il Modello ufficiale di Facebook nella Galleria, perché non usarlo?

Non disperare però: ti voglio dare una mano 😉

 

Il mio bonus: 3 modi per implementare le Conversion API

Ecco il video (in inglese) dell’intervento di Matteo Zambon al MeasureCamp Europe su come implementare le Conversion API di Facebook in tre differenti modi in Google Tag Manager Server-Side.

 

 

 

Sei pronto a prendere il controllo assoluto nella gestione dei tuoi dati con GTM Server-Side?

Se ti serve un corso pratico sulle tante novità e i tanti parametri da gestire con Google Tag Manager Server-Side, ho preparato un corso online Google Tag Manager Server-Side.

Il corso dura circa due ore, dove vedremo insieme:

  • Che cos’è il tracking Server-Side e perché è stato introdotto
  • Gli strumenti necessari per il tracking Server-Side (Google Cloud, etc.)
  • Gli ambiti di utilizzo del tracking Server-Side: dove è opportuno utilizzarlo e quando è meglio NON utilizzarlo
  • Come creare e implementare da zero un contenitore GTM Server-Side
  • Come gestire Google Analytics in un sito di demo con il contenitore Server-Side
  • La gestione dei Cookie con il tracking Server-Side
  • La gestione della GDPR e il tracking Server-Side
  • Conversion API con Google Tag Manager Server-Side

Curioso? Clicca il link qui sotto 🙂

Corso GTM Server-Side

 

A presto e… buon Tag!

Condividi anche tu Google Tag Manager!
  • Reply

    Raffaele Tateo

    10 09 2021

    Ciao Matteo, ho un problema con la configurazione. Infatti non riesco ad andare avanti allo step “configura tag”.
    Sul contenitore Tag Manager mi ritrovo i 2 attivatori e le 8 variabili, ma purtroppo nessun tag! Ho seguito alla lettera tutti gli step precedenti e non riesco a capire cosa non va!

    • Matteo Zambon

      14 09 2021

      Ciao Raffaele, hai seguito bene gli step?
      Hai gli accessi di admin su entrambi i GTM?

      Fammi sapere, nel caso prova a sentire anche l’assistenza di Facebook (essendo una nuova funzionalità, magari c’è qualche malfunzionamento).

  • Reply

    Adriano

    02 09 2021

    “Nella schermata che segue, vedrai un riepilogo di tutti i Tag, Attivatori e Variabili che verranno creati nei tuoi contenitori di GTM.

    Per pubblicare i Tag spunta l’opzione per confermare i dettagli che hai inserito e clicca su Pubblica.

    Attendi qualche secondo e una volta completata l’operazione apparirà il messaggio di conferma.”

    Ciao, sono arrivato fin qui, Dopodiche facebook non da risposta, ne mi segnala alcun errore però non va avanti ed il tasto si trasforma in “Riprova”. Sono giorni che riprovo ma nulla cambia. Come posso risolvere il problema?
    Grazie mille.

    • Matteo Zambon

      14 09 2021

      Ciao Adriano,

      se ti segnala un errore molto probabilmente c’è qualcosa che non va nella tua configurazione.

      Hai seguito tutti i passaggi alla lettera? In particolare:

      • Nel tuo contenitore GTM Server Side c’è installato il Client GA4?
      • Hai provato a rifare da zero tutto il processo?

      Se hai fatto tutto nel modo giusto potresti contattare l’assistenza di Facebook.

      Fammi sapere!

  • Reply

    Simone

    27 08 2021

    Ciao Matteo, intanto grazie per la guida.
    GTM server side è completamente gratuito oppure bisogna pagare qualcosa per l’hosting?

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.