E guarda un po’ ieri alle 23:00 Google Tag Manager rilascia una nuova tipologia di Trigger ovvero: Trigger Group (Gruppo Attivatore in italiano).

Wow, figo… ma che è?

Andiamo con calma 🙂

Per prima cosa troverai il nuovo attivatore (trigger) sotto i nuovi trigger:

Google Tag Manager new Trigger Group

Oh, eccolo! Lo hai visto? È quello circondato dal rettangolo rosso 🙂

Bene a questo punto quello che puoi fare è scegliere dei trigger già presenti (oppure crearli nel caso non li hai già creati).

Ti basterà cliccare “Choose a trigger”.

Google Tag Manager choose Trigger Group in dettaglio

A questo punto avrai configurato il tuo primo gruppo di attivatore (che orribile nome in italiano).

Google Tag Manager choose Trigger Group in dettaglio scelta trigger

A cosa serve questo nuovo tipo di trigger?

Questo tipo di attivatore ha lo scopo di aggregare più trigger, In definitiva ognuno di questi trigger devono attivarsi (ovviamente in sequenze temporali diverse e di tipologie completamente diverse) prima che il trigger group si attivi. In definitiva è come se mettessimo assieme attivatori di diversa tipologia in una condizione AND.

Verrà pure creato nel dataLayer un evento gtm.triggerGroup.

Google Tag Manager gtm.triggerGroup

In questo modo si aprono scenari che prima erano veramente quasi impossibili da fare (o meglio dovevi usare dei #barbatrucchi super tecnici).

Un esempio? Combinare lo scrolling dopo un tot di tempo (avevo già fatto una guida al riguardo).

Oppure immagina per gestire la GDPR. Una manna dal cielo!

Le condizioni

Ci sono un po’ di condizioni diverse rispetto ai normali trigger:

  • il Trigger Group si attiva una sola volta per pagina (quindi non è possibile che si attivi due volte consecutive).
  • non è possibile resettarlo

Ecco l’audio del video che è dentro il Club Tag Manager Italia


Ascolta “News – 28 Marzo – Trigger Group (Gruppo Attivatore)” su Spreaker.

Ti vengono in mente altre possibilità di utilizzo? Lasciami un commento 🙂

 

Condividi anche tu Google Tag Manager!

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.