Ottimizzazione SEO e Posizionamento con Google Tag Manager

Chi ha detto che Google Tag Manager è solo uno strumento per la Web Analytics?

Sono tanti i modi in cui Google Tag Manager ti può essere di aiuto anche se ti occupi di SEO ;)

Ad esempio puoi gestire i dati strutturati con JSON-LD agendo su Knowledge Graph e i rich snippet nella SERP, puoi modificare gli Attributi HTML5, cambiare title e description.

Non ti basta?

Puoi anche tracciare gli errori 404 su Google Analytics e gestire i Rel Canonical.

Mica male per essere “solo uno strumento di analytics”, vero? :)

Leggi le mie guide per l’Ottimizzazione SEO con Google Tag Manager e sentiti libero di commentare se hai dubbi o mi vuoi lasciare un parere!

Gli Attributi Data HTML5 sono stati implementati con l’aggiornamento di HTML5. Il linguaggio HTML infatti ha avuto vari aggiornamenti nel corso del tempo, uno dei quali è stato appunto l’HTML5. La nascita risale ancora al 2004 ma il suo concreto utilizzo è arrivato nel 2014. Fra le tante novità riguardanti gli attributi, gli Attributi Data-* (o Data Attributes) sono stati una piccola rivoluzione perché hanno permesso un’elevatissimo grado di personalizzazione

Ti hanno detto che il futuro è nell’Inbound Marketing e che “Content is King”. Hai passato ore e ore a fare ricerche per scrivere un articolo originale e di valore per il tuo sito e adesso giustamente vuoi condividerlo sulla tua pagina Facebook. Incolli l’URL, pubblichi il post e… che succede? L’anteprima del tuo fighissimo articolo si presenta malissimo sull’Homepage di Facebook: il titolo è sbagliato, la descrizione non è

Cos’è un Rel Canonical? Cercherò di spiegartelo in modo semplice 🙂 Il rel=canonical è un elemento HTML che serve a comunicare ai motori di ricerca, in presenza di due URL con contenuto identico o simile, qual è la pagina canonica, ovvero la pagina da considerarsi come “principale”. In pratica, il rel=canonical si utilizza per evitare le duplicazioni di contenuti, che in ambito SEO possono penalizzare il ranking di un sito.

Gli Outbound Link (in italiano “Link in Uscita”) sarebbero quei link che appunto “escono” dal sito A e puntano al sito B, guardando la cosa dal punto di vista del sito A. Al contrario, gli Inbound Link sono i link in entrata. Sarebbero esattamente la stessa cosa ma dal punto di vista del sito B che li riceve. Quando si parla di Outbound (e Inbound Link) spesso si sta parlando anche

La SEO (Search Engine Optimization) è un’insieme di tecniche finalizzate a migliorare il posizionamento di una pagina web nella SERP (Search Engine Results Page) dei motori di ricerca. In Italia oltre il 90% delle ricerche è fatto su Google (dati 2016) quindi spesso noi italiani associamo la SEO a questo motore di ricerca. Le ottimizzazioni possibili si dividono in 2 macro aree: Ottimizzazioni on page L’ottimizzazione on page consiste nell’agire

Gli Snippet nella SERP sono rappresentati dagli elementi standard che vengono visualizzati nei risultati quando si effettua una ricerca: title, description e URL. Oltre a questi, ci possono essere degli altri elementi che indicano informazioni aggiuntive riguardanti il sito web o la pagina di riferimento: i Rich Snippets. Con i Rich Snippet è possibile aggiungere: prezzo, disponibilità, recensioni relative a un prodotto informazioni aggiuntive su ricette culinarie, come ad esempio il tempo

JSON-LD è un metodo con il quale è possibile eseguire il markup delle pagine web, in alternativa ai microdati. Può essere utilizzato ad esempio per inserire i Rich Snippets. Per definire i dati con il metodo JSON-LD è necessario inserire un elemento JavaScript (tipicamente nella sezione <head>) della pagina web di riferimento. Il vantaggio dell’utilizzo di JSON-LD è che la sintassi è molto più semplificata ed intuitiva, in questo modo ci sono meno

I Sitelink sono dei link che possono comparire sotto i risultati di ricerca di Google. Questi link hanno lo scopo di velocizzare ulteriormente la ricerca degli utenti, indicando le sezioni più importanti del tuo sito direttamente dalla SERP di Google. I Sitelink vengono generati automaticamente da Google ma possono essere aggiunti anche manualmente alle tue campagna pubblicitarie della rete search in Google Adwords. E’ possibile includere sotto al link della propria

I Breadcrumbs, all’interno di una pagina, sono degli elementi che indicano la posizione della pagina in cui ci si trova all’interno della gerarchia del sito. Nei Breadcrumbs è indicato il percorso della pagina, dalla homepage attraverso tutte categorie e sottocategorie. In questo modo, l’utente può orientarsi facilmente nel sito e tornare alla pagina genitore. Nell’esempio riportato qui sopra, vedi i Breadcrumbs per la pagina “glossario” di tagmanageritalia.it. Cliccando su “Guide”

I dati strutturati (Structured Data) sono dei markup on-page che permettono di indicare dei contenuti del tuo sito in modo che siano comprensibili per i crawler, cioè degli script che scansionano il codice della pagine web con l’intento di aggiornare la SERP. I dati strutturati aiutano quindi i motori di ricerca a indicizzare le pagine del tuo sito, dando la possibilità di: visualizzare dati aggiuntivi in corrispondenza dei risultati delle ricerche, nella SERP.