Sei stato bravo: hai seguito la mia guida che ti indicava come anonimizzare gli indirizzi IP su Google Analytics con Google Tag Manager, per metterti in regola con la cookie policy e alla famigerata GDPR.

Solo che adesso… ehm… c’è un piccolo problemino: se gli indirizzi IP sono anomizzati come fai a gestire le esclusioni e i filtri IP? 🙁 Oh no, che casino!

Beh, ti svelo un segreto: esiste un modo per aggirare il problema e recuperare ugualmente gli indirizzi IP nonostante l’anonymize, e indovina un po’: anche questa volta c’è di mezzo lo zampino di Google Tag Manager 😉

Pssss… la stessa procedura può essere utilizzata per creare delle esclusioni IP all’interno di altri Tag.

Mi raccomando però, ti sconsiglio di utilizzare questo metodo per creare segmenti e profilare gli utenti, perchè questo potrebbe andare contro ai termini di servizio di Google! Uomo avvisato…

Ecco come fare:

STEP 1 – CREA IL TAG HTML PERSONALIZZATO

Innanzitutto pushiamo nel Data Layer un evento per rilevare l’indirizzo IP. Vai su:

  • Tag > Nuovo > Configurazione Tag > Tag HTML Personalizzato
  • Copia questo script:
<script type="application/javascript">
 function getIP(json) {
 dataLayer.push({"event":"ipEvent","ipAddress" : json.ip}); 
 }
</script>
 
<script type="application/javascript" src="https://api.ipify.org?format=jsonp&callback=getIP"></script>

Nota bene che stiamo utilizzando un’API esterna per prelevare l’IP dell’utente.

  • Attiva su All Pages – Visualizzazione di Pagina
  • Chiama il Tag ad esempio “cHTML – Indirizzo IP Utente”

tag tracciare indirizzo ip google tag manager

STEP 2 – CREA L’ATTIVATORE PER IL TAG HTML (facoltativo)

Questo passaggio non è obbligatorio, ma se sei una persona precisa come me scommetto che lo vorrai implementere anche tu: invece di attivare il Tag precedente su tutte le pagine potresti utilizzare questo accorgimento per far sì che il Tag si attivi soltanto nella prima pagina visitata.
Perché fare questo? Per evitare che l’API possa moltiplicare le Hit di pagina e prelevi l’indirizzo IP solo una volta 😉

  • Attivatore > Nuovo > Configurazione attivatore > Visualizzazione di pagina
  • Questo attivatore si attiva su: Alcune visualizzazioni di pagina
  • Quando: Referrer non contiene demo.tagmanageritalia.it/

Dove naturalmente al posto di demo.tagmanageritalia.it/ andrai a inserire il dominio del tuo sito.

  • Chiama l’Attivatore: “Pagina di destinazione” e salvalo.

attivatore tracciare indirizzo ip google tag manager

STEP 3 – CREA LA VARIABILE

Ora andremo a creare la Variabile relativa all’indirizzo IP dell’utente.

  • Variabili > Nuova > Configurazione variabile > Variabile di Livello Dati
  • Nome Variabile: ipAddress
  • Versione dati: lascia Versione 2
  • Rinomina la Variabile con lo stesso nome, ovvero “ipAddress”, e salva.

variabile identificare indirizzo ip google tag manager

STEP 4 – VERIFICA CON ANTEPRIMA E DEBUG

Adesso, se entri in modalità anteprima vedrai nella colonna a sinistra l’evento che hai pushato nello STEP 1.

Se esplori i dettagli nella scheda “Variables”, vedrai anche la Variabile ipAddress appena creata, che naturalmente preleverà il tuo indirizzo IP in questo caso.

anteprima identificare indirizzo ip google tag manager

STEP 5 – CREA L’ATTIVATORE

In questo step andiamo a creare l’Attivatore Indirizzo IP che applicherai su altri Tag, ad esempio per escludere il traffico interno.

  • Attivatore > Nuovo > Configurazione attivatore > Evento Personalizzato
  • Nome evento: ipEvent
  • Si attiva su: Tutti gli eventi personalizzati
  • Rinomina l’Attivatore “ipEvent” e salvalo per usarlo sui Tag che vuoi 😉

attivatore identificare indirizzo ip google tag manager

Bene, ora puoi identificare gli indirizzi IP, in barba all’anonymize!

Ricordati alla fine di cliccare sul pulsante blu “Invia” per pubblicare ufficialmente le modifiche 😉

A presto e… buon Tag!

Condividi anche tu Google Tag Manager!
  • Reply

    Fabrizio

    08 07 2019

    Ciao Matteo, grazie per questa guida!

    Da anteprima, attraverso la variabile, vedo il mio IP dunque credo che tutto funzioni, ma se ora volessi vedere tutti gli ip su analytics per fare qualche statistica cosa dovrei fare? Grazie!

    • Matteo Zambon

      08 07 2019

      Ciao Fabrizio, per TOS di Google Analytics non puoi salvare dati sensibili come l’indirizzo IP. Quindi non dovresti farlo 🙂

      Fammi sapere se è chiaro 🙂

  • Reply

    Gennaro Napoletano

    20 04 2019

    Ciao Matteo,se volessi crearmi una lista di IP dei visitatori della mia pagina, come potrei fare?
    Ho creato una una dimensione personalizzata, in analytics, con il nome ipAddress in ambito sessione e creato un tag di tipo Analytics indicando la dimensione personalizzata. se effettuo il debug visualizzo correttamente l’ip. Ma come ti dicevo prima posso visualizzare una lista di IP di tutti i visitatoti? Ho creato anche un rapporto personalizzato in analytics, ma niente

    • Matteo Zambon

      25 04 2019

      Ciao Gennaro, ti consiglierei di usare una variabile di tipo tabella di ricerca, inserire lì gli indirizzi IP e poi usare una semplice dimensione personalizzata che ti indica 1 o 0 a seconda se è all’interno di quella lista di indirizzi IP. Questo perchè su GA non puoi salvare dati sensibili come l’indirizzo IP. Se ti interessa identificare esattamente l’IP ti consiglio di dare dei semplici numeri invece di 1 e 0. Ad esempio 1 corrisponde ad un indirizzo IP, 2 corrisponde ad un altro e così via.

      Fammi sapere 🙂

  • Reply

    Claudio

    12 02 2019

    Ciao Matteo,
    anche io nello step 5 non ho ben capito come escludere il mio IP.
    Potresti aiutarmi? Ho impostato sul tag GA PageView l’attivatore con eccezione ipEvent è uguale al mio IP, ma nada!

  • Reply

    Alessandro

    05 02 2019

    Ciao Matteo, ho seguito le tue indicazioni ma come Gianluca e Alessandro mi sono perso negli ultimi 100 metri, cioè sull’esclusione dell’IP del traffico interno. SOS!
    Per escludere il mio IP ho provato in due modi:
    1) ho creato un attivatore: “Visualizzazione di pagina > alcune visualizzazioni di pagina > page url corrisponde all’espressione regolare .* e ipAddress non contiene + il mio IP e l’ho aggiunto al tag pageview GA (il codice di monitoraggio di Google Analytics ) ma non filtra.
    2) ho provato anche inserendo come attivatore, sempre di Analyitcs, “all page”e come eccezione un altro attivatore sia di tipo evento personalizzato sia visualizzazione pagina con ipAddress non corrisponde all’espressione regolare + il mio IP e in questo caso non traccia nulla.
    Qual è la modalità corretta per completare gli ultimi 100 metri? Grazie mille!

  • Reply

    Gianluca

    26 07 2018

    Ciao Matteo

    Ho provato ad escludere il mio indirizzo Ip per l’attivazione di una tag,

    Ho creato l’attivatore IP Event per usarlo come eccezione su un Tag che viene attivato da altri attivatori.

    Allora, se inserisco in tutti gli attivatori la variabile ipAddress contente l’indirizzo IP come condizione, tutto funziona correttamente, in pratica il tag non viene attivato.

    Se uso invece l’attivatore come eccezione, avendo anche qui inserito la condizione ipAddress è uguale a “il mio indirizzo ip”, non riesco a bloccare gli altri attivatori. Nell’anteprima viene rilevato attivatore eccezione ma con delle x rosse,

    • Matteo Zambon

      30 07 2018

      Ciao Gianluca, probabilmente stai creando un attivatore che non è dello stesso tipo dell’attivatore che accende il tag 🙂

    • Gianluca

      03 08 2018

      Ciao Matteo
      L’attivatore è di tipo “visualizzazione di Pagina”
      L’attivatore da usare come accezione è l’attivatore di tipo “Evento Personalizzato” con nome “ipEvent” indicato in questa guida..
      Il fatto è che se metto come “nome evento” l’espressione regolare .* (punto e asterisco) funziona
      se invece metto il nome delle evento “ipEvent” non funziona.
      Grazie
      Gianluca

    • Matteo Zambon

      07 08 2018

      Questo perché stai dicendo di escludere tutti i tag che si attiverebbero nell’evento ipEvent (che non credo tu ne abbia collegati).

  • Reply

    Yuri

    26 07 2018

    Matteo,
    ottimo articolo, ma ho una domanda. Se volessi escludere il Pixel di Facebook dall’IP del mio ufficio, dove per svariati motivi lavoro sul sito come posso fare?

    • Matteo Zambon

      30 07 2018

      Ciao Yuri, lo fai con lo stesso meccanismo solo che lo applichi al Tag di FB 😉

  • Reply

    Alessandro

    22 05 2018

    Ciao Matteo ti chiedo una precisazione: quindi l’attivatore creato allo STEP 5 va messo nelle esclusioni del Tag “GA – PageView no IP” ? In questo modo non vado a tracciare le visite del mio indirizzo IP? Ho capito bene?

    • Matteo Zambon

      22 05 2018

      Ciao Alessandro,

      sì puoi metterlo nell’eccezioni del tag, però dovrai inserire la condizione “ipAddress è uguale a” (oppure corrisponde all’espressione regolare) e andrai a inserire gli ip che vuoi escludere 🙂

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.