La GDPR è ormai nell’aria, come la primavera.

Non so se ci avevi fatto caso, ma è cambiato qualcosa anche su Google Tag Manager.

Dall’8 Marzo 2018 è apparso questo avviso che avvisa sul rinnovamento dei termini di servizio di GTM:

Cliccando su “Leggi testo” si viene rimandati a una pagina in inglese (non esiste ancora la versione italiano ad oggi 28 marzo 2018) con i termini di servizio aggiornati secondo la GDPR.

C’è dell’altro. Quando crei un nuovo account e scegli il paese (nel nostro caso verosimilmente “Italia”), quando procedi adesso ti apparirà in fondo ai termini di servizio un nuovo flag relativo alla GDPR, “Obbligatorio per le aziende che operano nello Spazio economico europeo”.

termini servizio gdpr google tag manager

Se clicchi su “Ulteriori informazioni” verrai portato su una pagina che ti informa sull’Emendamento elaborazione dei dati in Google Tag Manager (un po’ come il nuovo emendamento di Google Analytics ti cui ti avevo già parlato qualche giorno fa).

emendamento gdpr google tag manager

Infatti, se vai su Amministrazione > Account > Impostazioni account come spiegato nella pagina, su “Esamina emendamento” puoi rileggere i termini, mentre (se ancora non l’hai fatto) cliccando su “Gestisci dettagli DPA” puoi gestire l’amministrazione del DPA e dei contatti legali a livello di account.

Questo vuol dire che se l’hai già fatto su Google Analytics non devi riproporlo qua 🙂 Te ne avevo già parlato nella news relativa a Google Analytics a GDPR, dove ti spiegavo un po’ come fare.

gestisci dpa gdpr google tag manager

A presto e… Buon Tag!

LINK UTILI:

Condividi anche tu Google Tag Manager!

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *