Sì, lo so, tutti questi acronimi ti fanno venire il mal di mare 🙂 Non preoccuparti: ti spiego cos’è il CPA.

CPA sta per Costo per Acquisizione. Sai cosa è un’acquisizione? Ti do un aiutino… parliamo di acquisizione di clienti, quindi non è altro che la Conversione 🙂

In pratica queste tre letterine rispondono a una domanda: considerato quello che abbiamo speso per le nostre campagne online, quanto ci è costato (in media) acquisire un cliente? Il CPA è la nostra risposta.

Si calcola così:

CPA = Costo delle campagne online / Numero di Conversioni effettuate

 

CPA TARGET SU ADWORDS

Sapevi che su Google AdWords esiste anche l’offerta per CPA target e che ti può aiutare ad ottimizzare al meglio il costo delle tue campagne? No?
Beh, allora ti spiego subito come funziona. Io l’ho già utilizzato e ti posso dire che l’ho trovato molto utile e soprattutto efficace 🙂

Il CPA target è un valore stabilito da te: in pratica tu decidi, in base a quanto vale per te una conversione – e questo può variare naturalmente da business a business – quanto vuoi spendere per acquisire un cliente.

Capisci perché è utile? Magari stai acquisendo tanti clienti ma stai spendendo per le tue campagne di web marketing più di quanto guadagni 🙂 detto in parole povere.

Ecco, Google AdWords ti dà la possibilità di ottimizzare le campagne in base a un CPA target stabilito da te a seconda dei tuoi obiettivi di spesa.

Le cosiddette “Offerte basate su CPA target” fanno parte delle strategie di Smart Bidding di AdWords. Si tratta di un modo per impostare la tua strategia di offerta in modo “intelligente” (smart, appunto) per ottenere un maggior numero di conversioni senza superare (mediamente!) un certo costo per acquisizione da te deciso.

Stiamo parlando di strategie di offerta automatiche di AdWords, cioè strategie di bidding “calcolate” automaticamente dalla piattaforma grazie al machine learning.

Puoi adottare questa strategia sia a livello di singola campagna che a livello più esteso (strategia di portfolio). Il metodo è valido al momento per rete di ricerca e rete display.

Dimenticati quindi del CPC manuale! Pensa a tutto AdWords. Non devi fare chissà quali calcoli astronomici. A te basterà soltanto inserire un CPA target, ovvero una cifra da te ritenuta ragionevole per acquisire un cliente.

COME SI FA A IMPOSTARLA?

Quello che devi sapere innanzitutto è che non puoi creare una campagna e impostare immediatamente l’ottimizzazione dell’offerta con CPA Target.

Come no? E perché?

Beh, perchè Google AdWords non ha la sfera di cristallo (non ancora): ha bisogno di uno storico precedente su cui basarsi (almeno 30 conversioni) per fare i calcoli, prendere decisioni e impostare la strategia ottimale in base al CPA Target da te stabilito 🙂

In principio sono necessarie due cose:

Potrai impostare la tua strategia di offerta con CPA target una volta trascorsi almeno 30 giorni e se ci sono state almeno 30 conversioni, per dare in pasto ad AdWords dati a sufficienza 😉

Se ci sono tutte queste condizioni, poi puoi modificare la strategia di offerta così:

Seleziona la campagna desiderata > Vai su Impostazioni > Tutte le impostazioni > Strategia di offerta > Cambia strategia di offerta.

In questa sezione seleziona “Automatizzata: CPA target” e imposta un valore (ad esempio 5,00€).

impostare offerta cpa target su google adwords

Quindi adesso che sai perché è importante non fermarsi al CPC manuale, utilizza anche tu il CPA target per la tua strategia di bidding! 😉

LINK UTILI:

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *