Che cos’è una campagna Display?

Diciamo che le campagne Display possono essere considerate come la versione online della cartellonistica tradizionale ma con una marcia in più, visto che puoi rivolgerti a un audience specifico 🙂

Questo tipo di campagne, rispetto ad esempio a quelle della Rete di Ricerca, sono molto utili in una fase di stimolazione della Brand Awareness.
Questo vuol dire che, se ancora non c’è una consapevolezza del tuo brand o di un bisogno specifico da parte dell’utente verso il tuo prodotto, tramite la Display i potenziali clienti possono venire a conoscenza della tua azienda o del tuo prodotto o servizio. Possibilmente poi cliccheranno sull’annuncio, visiteranno il tuo sito e – si spera! – effettueranno una conversione.

(Psss… se ti interessa l’argomento ti consiglio di leggere anche il mio glossario sulla Customer Journey. Sono sicuro che lo troverai interessante 🙂 ).

Di base, con la campagna Display, stai acquistando degli spazi pubblicitari all’interno di contenuti di interesse per i tuoi utenti (ad esempio siti web, app mobile, video). Mettendo annunci su questi spazi, che possono essere annunci visuali o testuali, puoi mostrare ai visitatori ciò che offri, anche se ancora non ti conoscono e non ti stanno cercando. Ecco perché la campagna Display può essere uno strumento potentissimo 😀
Naturalmente vale anche al contrario: puoi essere tu a offrire uno spazio sul tuo sito per le pubblicità display di terzi e guadagnare tramite programmi di affiliazione (lunga storia, questa magari te la spiego un’altra volta, forse 🙂 ).

Il costo viene addebitato per singole Impressioni o per CPM (Costo per Mille Impressioni).
Sarà molto utile cercare di individuare esattamente quali fra i tanti spazi acquistabili possono esserti più utili per centrare il tuo target. Sono sicuro che non vuoi mostrare il tuo annuncio a tappeto su più siti possibili, sperperando il tuo prezioso budget 😀 quello che ti serve è mostrare l’annuncio agli utenti che possono veramente essere interessati alla tua offerta.
Per questo motivo è possibile scegliere dove pubblicare gli annunci, selezionando contesti specifici (tramite parole chiave, argomenti, interessi), scegliendo i segmenti per dati demografici oppure specificando l’elenco preciso di posizionamenti in cui vuoi che l’annuncio appaia. Puoi anche escludere dalle tue campagne display in quali siti (o tipi di siti) NON vuoi che l’annuncio venga mostrato.

campagna display posizionamenti

La rete display di Google è composta da un numero (moooolto vasto) di siti che danno la loro disponibilità alla pubblicazione di annunci (a pagamento, certo). Senza contare che la rete può essere utilizzata anche per il Remarketing, se vuoi raggiungere gli utenti che hanno già visitato il tuo sito in precedenza. I formati della Display sono abbastanza variegati: annunci illustrati, testo, video, rich media… Insomma, hai di che sbizzarrirti 🙂

E tu? Utilizzi le campagne Display di AdWords?

LINK UTILI:

Hai ancora qualche dubbio?
Chiedi pure qui sotto, sarò pronto a risponderti!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *