Sicuramente ti sarai imbattuto nell’esigenza di installare una chat di assistenza nel tuo sito o nel sito dei tuoi clienti. In questa semplice guida ti spiegherò come installare Zopim Live Chat attraverso Google Tag Manager. Sei pronto? Iniziamo 🙂 Step 1 – Cerca lo snippet di Zopim Come un po’ tutti i tools web c’è da installare uno snippet. La prima cosa da fare è trovare e copiare lo snippet

In questa semplice (per davvero) guida, ti spiegherò come modificare il siteSpeedSampleRate di Google Analytics con Google Tag Manger. Perchè dovresti aumentare il valore? Perché campiona solamente l’1% degli utenti! É così semplice che basta un unico step. La premessa è che tu abbia già un Tag di Google Analytics Pageview attivo. Step 1 aggiungi il campo e impostalo ► Apri il Tag di Google Analytics ► Ulteriori impostazioni ►

Premessa L’esempio di implementazione è pensato per una pagina particolare dove l’utente atterra a seguito di un’azione di web marketing. In realtà ci sono molte altre casistiche dove il tracciamento UTM potrebbe essere utile. In questa guida ti spiegherò quanto è semplice configurare i parametri UTM con Google Tag Manager. Per rinfrescarti la memoria ti consiglio di dare un occhio al Glossario di cosa sono i parametri UTM di Google

Bene se sei qui, significa che hai già implementato il Pixel di Monitoraggio di Facebook con Google Tag Manager. In molti mi hanno detto: “sì ok il pixel di monitoraggio è facile… ma tutto il resto? Transazioni, aggiunta al carello ecc?“. Ora te lo spiego. Partiamo prima da una premessa: Facebook ha una gestione di tracking abbastanza semplice da implementare e ben spiegata in questa pagina ufficiale: https://www.facebook.com/business/help/651294705016616/?ref=hc_fnav Come vedi

Molti mi hanno chiesto come tracciare il Download di file PDF. Ho deciso quindi di creare la guida che ti spiegherà passo passo come farlo. Quindi prendi fiato e iniziamo, ora ti spiegherò come tracciare quando un utente scarica un file PDF dal tuo sito. Tramite Google Tag Manager, ovviamente 🙂 Step 1 – Crea l’attivatore Entra quindi in Google Tag Manager, nella scheda Attivatori > Nuovo. Come Evento scegli

Gestire il Cross Domain (o interdominio) con Google Tag Manager è veramente semplice 🙂 Come ben saprai se non gestiamo il Cross Domain avremo due valori nel client id diversi e quindi non riuscirai a capire se l’utente che passa da un sito all’altro è lo stesso oppure no. Ad esempio shop.miosito.it e miosito.it.

Aggiornamento 09/10/2016 A seguito di alcune nuove implementazioni (compresa il doppio snippet da inserire nell’ <head> e nel <body>) sono stati aggiunti altri Tag predefiniti. Uno di questi è proprio Hotjar! Lascerò comunque la vecchia guida con l’utilizzo del Tag HTML personalizzato perché comunque rimane assolutamente valida e funzionante. In questa (breve) guida ti spiegherò come implementare Hotjar con Google Tag Manager. Step 1 – Recupera lo Snippet di Hotjar

Hai iniziato a testare Bing Ads come canale e vorresti iniziare a tracciare un po’ di conversioni? Magari pensi di farlo con Google Tag Manager visto la tipica semplicità di implementazione? Bene il procedimento è davvero molto simile a all’implementazione del codice di conversione Google Adwords, ma con una piccola differenza. Uno degli ultimi Tag disponibili è proprio su Bing. Ho aggiornato questa guida e vedremo le soluzioni sia utilizzando

In questa semplice guida ti spiegherò come creare le Virtual Page con Google Tag Manager. Immaginiamo di voler tracciare quando un utente clicca su un pulsante di richiesta preventivo ed appare un dialog. La mia esigenza è quella di creare una virtual page quando l’utente apre questo dialog. STEP 1 Come prima cosa creiamo un attivatore che si abilita al click del pulsante che apre il Dialog.   STEP 2

Se ti occupi di SEO o più in generale di Web Analytics sicuramente avrai sentito parlare di Search Console (ex Webmaster Tools). Sicuramente saprai anche quanto sia importante collegare questo strumento con il tuo sito. Questa operazione è molto semplice da eseguire e ci sono molti modi per farlo. Tra questi troviamo: Tag HTML Caricamento di un file HTML Google Analytics Google Tag Manager DNS (record TXT) In questa guida