La grande novità introdotta il 29 Agosto 2016 (oltre all’aggiornamento dell’interfaccia in stile material design) sono le Aree di Lavoro (Workspace nella versione inglese). Di cosa si tratta? La possiamo descrivere come una funzione adatta nelle casistiche in cui ci sono più agenzie (o semplicemente più utenti) che devono utilizzare GTM per lo stesso sito/app. Di default quando crei un contenitore ti viene associata un’area di lavoro dove puoi creare

Sicuramente ti sarà già capitato di cliccare su un annuncio nella SERP di Google ed atterrare su una pagina costruita in un determinato modo. Le Landing Page (pagine di atterraggio o semplicemente pagine di destinazione) non sono altro che delle pagine strutturate con l’obiettivo di far compiere una determinata azione all’utente. Un esempio di azione può essere l’iscrizione ad un form, la visione di un video, l’acquisto di un prodotto,

Non sai cos’è la DEM? Niente paura, te lo spiego rapidamente 🙂 La DEM è un acronimo che sta per Direct Email Marketing e non è nient’altro che una comunicazione di invio email con uno scopo di Marketing. In parole povere non è altro che l’utilizzo di un sistema di invio email (tipicamente attraverso software come mailchimp, aweber ecc) ad una lista di email con un obbiettivo di Marketing (info

Ti sarà sicuramente capitato di imbatterti in questo termine ostico. Cerchiamo di capire cos’è effettivamente la Query String. Devi sapere che a livello di programmazione una “Query” non è altro che una “ricerca”. In altre parole sto facendo una richiesta di codice ad una sorgente dati (la più classica è ad un database con istruzioni SQL). “String” in inglese come ben intuirai invece significa stringa. URL invece te lo spiego

Bene se sei qui, significa che hai già implementato il Pixel di Monitoraggio di Facebook con Google Tag Manager. In molti mi hanno detto: “sì ok il pixel di monitoraggio è facile… ma tutto il resto? Transazioni, aggiunta al carello ecc?“. Ora te lo spiego. Partiamo prima da una premessa: Facebook ha una gestione di tracking abbastanza semplice da implementare e ben spiegata in questa pagina ufficiale: https://www.facebook.com/business/help/651294705016616/?ref=hc_fnav Come vedi

In Google Tag Manager esiste una funzionalità chiamata Versioning. Ma cos’è sto “Versioning”? Presto detto. In Google Tag Manager ogni volta che qualche utente pubblica online gli ultimi Tag, Attivatori o Variabili viene creata una versione. In sostanza viene associato un numero sequenzale ad ogni pubblicazione. In questo modo sarà davvero semplice ripristinare versioni precedenti. Dove trovo questa funzionalità? Nel menù di Tag Manager è presente la voce “Versioni”, questa

Molti mi hanno chiesto come tracciare il Download di file PDF. Ho deciso quindi di creare la guida che ti spiegherà passo passo come farlo. Quindi prendi fiato e iniziamo, ora ti spiegherò come tracciare quando un utente scarica un file PDF dal tuo sito. Tramite Google Tag Manager, ovviamente 🙂 Step 1 – Crea l’attivatore Entra quindi in Google Tag Manager, nella scheda Attivatori > Nuovo. Come Evento scegli